XXVI edizione del premio Marisa Bellisario: Mela d’Oro a Wanda Ferragamo tra le eccellenze femminili della Moda


Mele d’Oro per moda, tecnologia e design, alla XXVI edizione del premio Marisa Bellisario, consegnate durante la trasmissione “Donne ad alta quota”, andato in onda su Rai 2 lo scorso 27 giugno dallo Studio Nomentano 5 della Rai di Roma e condotta dai bravissimi Lorena Bianchetti e Federico Russo, sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica e di Giorgio Napolitano.

Durante la cerimonia, premiate le figure che si sono distinte nel panorama professionale ed imprenditoriale nazionale, con particolare attenzione alle eccellenze e al talento femminile nel nostro paese.

“Anche quest’anno, dichiara Lella Golfo, presidente della Fondazione Bellisario: “abbiamo fatto un ottimo lavoro, scegliendo le migliori energie e promesse del Paese”. Le Mele d’Oro 2014 sono donne che hanno raggiunto grandi e importanti traguardi, rappresentano la speranza e il futuro della nostra economia, sono le migliori ambasciatrici nel mondo dell’Italia che produce e lavora”.

Per la Moda: Francesca Lusini, Presidente Peuterey Group, è Germoglio d’Oro. «Per la passione e l’intuito con cui ha contribuito a costruire un brand d’eccellenza, emblema di un Made in Italy che sa innovare e innovarsi, dettando gusti e tendenze».

Per il Design: Patricia Urquiola è Mela d’oro per il Design. «Eclettica, brillante e volitiva, le sue creazioni sono espressione di un’arte moderna e funzionale, capace di conquistare con uno stile unico, inconfondibile e italiano».

Per la Tecnologia: mela d’oro per il Management a Tatiana Rizzante, Amministratore Delegato della società di consulenza, system integration e servizi digitali Reply. «Per la lungimiranza, il talento e l’intuizione con cui ha puntato sulle nuove tecnologie, sperimentando un intelligente mix d’innovazione e creatività».

Alla Carriera: Mela d’oro a Wanda Ferragamo, Presidente Onorario del marchio Salvatore Ferragamo. Cavaliere di Gran Croce Ordine al Merito della Repubblica Italiana, che ha contribuito a costituire una delle più importanti firme nel settore della moda italiana.

Ed ancora, Cecilia Battistello, presidente Gruppo Contship Italia e Silvia Merlo, amministratore delegato Merlo; per la categoria Management ad Antonella Mansi, presidente uscente Fondazione Monte dei Paschi di Siena; per le Istituzioni a Federica Guidi, Ministro dello Sviluppo Economico e Cristina Messa, Rettore dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca; per l’Informazione a Monica Maggioni, direttore RaiNews24; per la categoria Scienze e Nuove Tecnologie alla prima astronauta italiana e prima donna che andrà nello spazio Samantha Cristoforetti; per lo Spettacolo all’attrice Elena Sofia Ricci;  per lo Sport a Licia Martignani, giovane campionessa europea giovanile in carica della nazionale italiana taekwondo. Premio Internazionale  assegnato a Hawa Aden Mohamed, attivista per i diritti umani e femminili e una delle donne più famose d’Africa. Premi Speciali all’italo-americana Ruthann Granito, CEO della Granito e a Maria Cristina Finucci, fondatrice del Garbage Patch State, una Nazione riconosciuta dall’ONU che comprende le “isole” formate da materiale plastico che era disperso negli oceani. Il tradizionale

Al Presidente della Fondazione Marisa Bellisario, Lella Golfo, sono andati i ringraziamenti di Wanda Ferragamo che visibilmente emozionata, ha apprezzato il riconoscimento, attribuendogli un valore profondo, legato al  riconoscimento del lavoro fino ad ora svolto e da sempre intriso di uno stile e di una tradizione sempre all’avanguardia  attribuendo alla decisione espressa dal Comitato d’Onore composto dalla presidente della Fondazione Marisa Bellisario, Lella Golfo, Marina Berlusconi, Aldo Bisio, Diana Bracco, Antonio Catricalà, Nicola Ciniero, Claudio Descalzi, Sergio Dompè, Maria Bianca Farina, Carla Fendi, Gabriele Galateri Di Genola, Patrizia Grieco, Lorenza Lei, Carlo Messina, Monica Mondardini, Marco Sala, Maria Teresa Salvemini, Anna Maria Tarantola, Luisa Todini, Massimo Tononi, Donatella Treu, Giuseppe Vegas, Umberto Verones, uno speciale valore di celebrazione del talento, specialmente in un periodo storicamente non facile come quello che stiamo vivendo. Un nuovo approccio alla moda quindi, ricco di innovazione ed attenzione che attraverso l’esperienza di una grande famiglia, si rivolge ai nuovi scenari economici ed in rispetto dell’ambiente.

Questo è l’esempio che noi di Palermofashionblog vogliamo seguire, ringraziando di cuore il Presidente Lella Golfo per  l’inesauribile energia che riesce a trasmettere con il suo inarrestabile impegno. GRAZIE!

 Segue galleria fotografica

Questa presentazione richiede JavaScript.